IL PALIO DEGLI ARCIERI

LE TRADIZIONI IMPORTANTI

Oggi ci è venuto a trovare il nostro amico Andrea Pepe, del gruppo degli arcieri della ASD Arcarius Helvinium, ormai di casa nel nostro centro.

È venuto non solo per conoscere i ragazzi, stare un po’ con loro, magari anche giocare. La sua presenza di oggi rappresentava una specie di missione: coinvolgere più persone possibili nel PALIO DI SAN CRISTANZIANO.

Molti bambini non sapevano neppure cosa fosse, ma questa rievocazione storica rappresenta uno dei momenti più importanti per questo paese: ovvero la rivisitazione in chiave moderna dei festeggiamenti della comunità locale in occasione della vista dei camerlenghi del capitolo ascolano in epoca rinascimentale.

Con il corteo storico che sfila lungo le strade del paese in costume d’epoca, la compagnia medievale che, tra una cerimonia e l’altra, intrattiene il pubblico con il tiro con la balestra, la danza delle spade infuocate e le danze medievali. E ovviamente la gara degli Arcieri: sfida tra le sei contrade che gareggiano con i propri protagonisti.

Insomma, una serie di iniziative organizzate e programmate dal comune di Maltignano e dalle associazioni del territorio volte alla rinascita della comunità maltignanese e che coinvolge tutta la comunità.

Andrea oggi ha raccontato del Palio ai tantissimi bambini e ragazzi presenti al Cag, ha presentato il programma e spiegato dove, in che tempi e come è strutturato. Poi li ha invitati, con la speranza che possano appassionarsi e chissà, magari un giorno, ne diventeranno parte integrante.

6 giugno 2019